fbpx


La Spagna cambia. Non la maggioranza, che sarà nuovamente quella di sinistra, ma i pesi all’interno delle coalizioni.

Il voto ha visto una crescita della partecipazione, dimostrazione che l’importanza delle elezioni era stata compresa. Ed ha registrato un netto successo dei socialisti a fronte, però, di un’altrettanto netta sconfitta della sinistra di Podemos. Sul fronte opposto la disfatta dei moderati popolari è evidente così come è evidente il successo della destra di Vox che supera il 10% ed entra per la prima volta in parlamento (in precedenza aveva conquistato lo 0,2%).

Bene anche i liberali di Ciudadanos, pronti per un’alleanza di governo con popolari e Vox: peccato che non ci siano i voti. Ma non li ha neppure l’alleanza di socialisti e Podemos. Dunque saranno necessarie alleanze con i movimenti regionalisti, autonomisti e con venature indipendentiste, a partire dai catalani.

In Catalogna la partecipazione al voto è stata ancora maggiore ed a vincere sono stati i repubblicani di sinistra mentre il partito di Puigdemont ha incassato una pesante sconfitta. I catalani hanno sostenuto chi è in galera in nome dell’indipendenza piuttosto di chi si è rifugiato all’estero.

È evidente che i partiti catalani, ma anche i movimenti baschi, non potranno allearsi con la destra legata a Vox, assolutamente contraria ad ogni concessione autonomista. Di conseguenza sosterranno un eventuale governo di sinistra.

Per quanto riguarda le ricadute in Italia, la più divertente è che Cesara Buonamici, sul Tg5, ha sostituito Giovanna Botteri della Rai quanto a disperazione dipinta sul volto nell’apprendere i risultati spagnoli e soprattutto quelli del successo di Vox. Mentre Salvini incassa il brillante risultato di un potenziale alleato in sede europea anche se centralista e nemico di quelle autonomie che dovrebbero rappresentare un elemento fondamentale della Lega. Soddisfatte le sinistre per il successo dei socialisti. Preoccupata Forza Botulino per il disastro dei popolari spagnoli.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST