fbpx
Usarci


Sono iniziate bene per l’Italia le Olimpiadi invernali coreane di PyeongChang con il bronzo di Dominik Windisch nel biathlon

e gli atleti italiani sperano solo che un politico ormai in fase declinante eviti accuratamente di inviare auguri, in bocca al lupo o di lanciarsi in dichiarazioni trionfalistiche.
Gli effetti disastrosi sulle pallavoliste italiane e sugli atleti delle Olimpiadi estive sono un ricordo vivo per chi fa sport. Le speranze di medaglie sono progressivamente aumentate nel corso della stagione dello sci alpino, dopo un inizio disastroso in Coppa del Mondo ed un avvicinamento ai Giochi decisamente brillante.

Ma la pressione legata alle Olimpiadi è spesso un avversario pericoloso per azzurri ed azzurre, come si è visto nel biathlon femminile. Le potenzialità per buoni risultati ci sono, sia tra le ragazze sua tra i maschi, soprattutto nelle prove veloci. Così come nel fondo maschile, con Pellegrino, nel pattinaggio sia veloce sia di figura, nonostante il quarto posto, comunque ottimo, della prova a squadre con una Carolina Kostner non impeccabile. Quarto, per soli due millesimi, Dominik Fischnaller nello slittino, con il cugino Kevin al settimo posto: il ritiro dell’immenso Zoeggeler non si poteva non pagare. Esclusi dalle gare di hockey, senza speranze nel bob (un tempo garanzia di medaglie), l’Italia riporta alle Olimpiadi la squadra di curling.
Restano le incognite su salto è combinata nordica. Giovanni Malago’, presidente del CONI, ha ipotizzato 1O medaglie per la spedizione azzurra, la seconda più numerosa di sempre. Ma, in ogni caso, tutti sperano nel silenzio del politico in campagna elettorale.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



The Gentlemen's family

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST