fbpx
Usarci


I tifosi “mai cuntent” sono serviti

La Fiat Auxilium è riuscita nella storica impresa di superare il quarto di finale di Coppa Italia, nella seconda partita della giornata di ieri delle finals eight che si stanno disputando al Pala Mandela di Firenze.

Per l’Auxilium si trattava dell’esordio assoluto nelle finals eight di Coppa Italia

Con Lamar Patterson fuori per far spazio al nuovo arrivo Vander Blue e con un Mbakwe ancora un po’ acciaccato, la Fiat ha battuto i campioni d’Italia di Venezia grazie a un primo quarto super, a una partita gestita alla perfezione e a un finale in cui i veneti hanno provato a rientrare, rintuzzati da Poeta (in campo con la maschera protettiva, dopo un’intervento al naso provocato da un infortunio domenica scorsa contro Pesaro) e compagni che hanno sempre mantenuto sopra i cinque punti il margine di sicurezza.

La vittoria contro Venezia è la risposta al disfattismo

di troppi tifosi che – seppur in buona fede – avevano, nell’ultimo mese, accusato sui social la famiglia Forni (in particolare il giovane Francesco, figlio del notaio Antonio, patron della squadra) di aver provocato – con presunte critiche e ingerenze tecniche – le dimissioni improvvise dell’ex tecnico Luca Banchi.

Oggi, dopo la triste parentesi Recalcati (caratterizzata però – e non bisogna non tenerne conto – da una serie di partite proibitive) e la promozione del giovane Galbiati a capo allenatore, la squadra ha ritrovato serenità e vittorie. E un mercato che, proprio grazie a una proprietà molto attiva e vogliosa di proseguire al meglio una stagione dai risultati più che positivi e al di sopra delle aspettative di inizio anno, è intervenuta firmando un’ala duttile Bongou Colo, l’ex Lakers Vander Blue e il centrone di Varese Norvel Pelle, che andrà a dar man forte sotto canestro, dopo i noti problemi fisici di Trevor Mbakwe (ottimo anche ieri) e la probabile partenza di Antonio Iannuzzi, ieri fuori per “motivi disciplinari”.

A facilitare l’impresa di Torino

va detto, una Venezia mai in partita, che allo scadere del primo quarto accusava già quasi 20 punti di distacco. D’altronde coach De Raffaele aveva messo in guardia i suoi (per la sesta volta eliminati al primo turno della competizione) da una Torino tutta nuova e animata da nuovi stimoli. Fra i piemontesi benissimo ancora una volta Garret, capace di mettere a segno 17 punti e sempre attento in regia, e Deron Washington, che ha confermato con una prestazione a 360 gradi la sua fondamentale importanza per gli equilibri della squadra. Bene anche Mbakwe, Colo e Poeta. Da rivedere, invece, Jones e Vujacic.

Ora tutti concentrati sulla sfida di domani

contro la sorprendente Cremona di Meo Sacchetti, capace di fermare la corsa di Avellino. Un match tutto sommato abbordabile, da giocare punto su punto: arrivare in finale sarebbe davvero un’impresa da scrivere negli annali.

Evdentemente soddisfatto coach Galbiati: “Complimenti alla mia squadra – ha detto nel post partita – perché ha messo in campo una partita notevole in un momento difficile. Ognuno ha portato il mattone richiesto, ha fatto l’extrasforzo e mostrato i muscoli. I ragazzi sono stati eccezionali anche nello spirito. Sono stati richiamati in più circostanze per l’esultanza e per un gruppo in difficoltà aiutarsi così tanto rappresenta un valore aggiunto. Per un allenatore, poi, è veramente significativo. Nell’ultimo quarto abbiamo subito l’aggressività di Venezia ma abbiamo retto. Bravo Poeta a dare ordine al nostro attacco e giocare nonostante la sua situazione fisica. Con questa unità d’intenti potremo toglierci delle belle soddisfazioni nel prosieguo della stagione. Deron è stato un collante strepitoso. Abbiamo giocatori imprevedibili e forse è anche questa la loro bellezza”.

REYER VENEZIA – FIAT TORINO 60-72
Torino
Garrett 17, Poeta 4, Tourè ne, Vujacic 2, Blue 4, Jones 8, Mbakwe 8, Colo 9, Mazzola 9, Washington 11, Mittica ne, Akoua ne; all. Galbiati
Venezia
Haynes 9, Bramos 8, Johnson 3, Daye 6, Tonut 1, Ress, De Nicolao 6, Bolpin ne, Watt 19, Cerella, Biligha, Peric 8; all. De Raffaele

Foto:
https://www.auxiliumpallacanestro.com


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



The Gentlemen's family

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST