fbpx
Usarci


In questa pazza estate per la Fiat Auxilium Torino la buona notizia è che coach Larry Brown giovedì è sbarcato a Malpensa e ha raggiunto la squadra nel ritiro di Bormio, in Valtellina. Però non si ferma la catena di contrattempi che stanno costringendo la dirigenza a rivedere, almeno in parte, i piani di mercato.
Sì, perché dopo la rinuncia a Jalen Morris (chiamato in Nba dai Milwaukee Bucks) e a Royce White, rimpiazzato dall’ottimo ex Jamil Wilson, un’altra tegola si è abbattuta sui torinesi. Tra Holder, il giovane e talentuoso playmaker scelto per guidare l’attacco gialloblu, proveniente dall’Università dell’Ariziona con ottime doti di visione di gioco e tiro avrebbe subito il riacutizzarsi di un problema fisico alla spalla tanto da ipotizzare un’intervento chirurgico per risolvere la situazione.
Occorre quindi tornare di nuovo sul mercato per tappare il buco causato (si spera soltanto temporaneamente, dall’indisponibilità del californiano). Il primo tassello aggiunto è Duane Wilson, cugino di Jamil (che arriverà in Italia i primi di settembre dopo la nascita del figlio). Duane Wilson è una point guard di 23 anni proveniente da Texas ATM, reduce da una stagione travagliata da un infortunio che l’ha tenuto fuori parecchie partite. In totale il cugino di Jamil Wilson lo scorso anno in NCAA ha collezionato 22 presenze, tra cui 16 dall’inizio e una media di 24 minuti per gara. Le statistiche parlano di 9 punti di media a gara. In totale Wilson ha prodotto 89 assist (4.0 per partita), 45 rimbalzi, 25 recuperi e sei blocchi in stagione. Ha tirato con il 38.9% dal campo e con il 29,4% da oltre l’arco. Dalla lunetta l’ha messa dentro nel 78,8% dei casi. Statistiche buone, ma non esaltanti per un giocatore che ha ancora l’età per migliorare, ma che non può – almeno in questa fase – rappresentare una garanzia assoluta.
Motivo per cui la Fiat si è tutelata con l’ingaggio di Tyshawn Taylor, 28 anni, giocatore con due anni di esperienza Nba, buon fisico e già esperto di basket europeo. Negli ultimi due anni ha giocato in Israele e Turchia giocando in totale 24 partite e mettendo in mostra statistiche di tutto rispetto. Intanto, mentre prosegue positivamente la campagna abbonamenti 2018-2019, la squadra si prepara in attesa di essere guidata – già da questi giorni – da coach Brown.
E’ stato poi rinviato lo scrimmage – nell’ambito del Valtellina Basket Circuit – con i turchi dell’ Anadolu Efes. Le due Società hanno preso tale decisione in ragione delle condizioni fisiche non perfette di alcuni loro giocatori, affaticati dai carichi di lavoro di questo periodo. La partita è stata spostata alle ore 18.00 di sabato 1 settembre.

Foto https://www.auxiliumpallacanestro.com/


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



MEDICAL LAB

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST