fbpx


Un gruppo di tifosi laziali, scesi a Milano per la partita di ritorno della semifinale di Coppa Italia contro il Milan, si sono dati appuntamento a Piazzale Loreto nella mattinata di mercoledì e hanno srotolato uno striscione con scritto “Onore a Benito Mussolini”.

Firmato IRR, vale a dire Irriducibili, uno dei gruppi ultras più numerosi della curva nord dell’Olimpico Romano.

Uno dei ragazzotti ha poi salutato con le parole: “Onore al camerata Mussolini”, frase alla quale coloro che reggevano lo striscione hanno risposto: “Presente”.

Nello stesso momento il cadavere del capo del Fascismo si deve essere rivoltato nella tomba.

Come sarebbe a dire! – avrà pensato ovunque egli sia – Come si permettono, questi qui, di chiamarmi “camerata”! Io sono stato il Duce del Fascismo, e se proprio mi volevano rendere onore, dovevano chiamarmi così!

Ma forse qualcuno dovrebbe spiegare ai sedicenti tifosi che Mussolini il 24 aprile era vivo e vegeto. Infatti fu assassinato a Giulino di Mezzegra il 28 ed esposto a Piazzale Loreto per tutta la giornata del 29. Come ben sanno quei goliardi che nel prossimo fine settimana, con camicie nere, fez motociclette Harley Davison e simili, nonché gagliardetti tarocchi si raduneranno sulle rive del lago di Como per brevi celebrazioni, salvo poi fiondarsi in qualche bettola per colossali libagioni accompagnate da canzoni del ventennio e da esibizioni di saluti romani.

Ma si sa: nonostante la denuncia che si beccheranno gli ultras romani, dopo la partita, avranno già fatto tranquillamente ritorno a casa loro.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST