fbpx
Usarci


Piazza Gramsci, a Milano

sino ad ora era nota soltanto tra i fan di Stefano Rosso, sottovalutato cantautore romano scomparso prematuramente. Rosso aveva dedicato un brano a Milano partendo proprio da piazza Gramsci, nei pressi di corso Sempione e vicino all’Arco della Pace. Adesso, però, la piazza merita una visita per il ristorante pizzeria Murales, al numero 6.

Sempre meno pizzeria e sempre più ristorante

perché, nel corso degli anni, la qualità e la varietà dei piatti è sensibilmente cresciuta. Il salto di qualità è ancora più sorprendente nell’impiattamento, sempre più curato e creativo. A volte ai piatti inseriti nel menu si affiancano quelli legati a proposte del mese, che si tratti dei funghi o del baccalà norvegese. Pesce del Nord Europa, ma per il resto l’offerta ittica è soprattutto mediterranea e in particolare calabrese, per le origini del patron.
Non mancano, comunque, i piatti della tradizione milanese, a partire dall’immancabile cotoletta, dal risotto con ossobuco, dalla polenta nei mesi più freddi. E poi ci si può sbizzarrire con piatti romani e del Sud Italia. Con abbinamenti insoliti ma mai eccessivamente azzardati. Niente nouvelle cuisine ma attenzione alle tradizioni, magari rivisitate ma sempre con estremo giudizio.

Anche l’arredamento non concede nulla alla stravaganza ma val la pena soffermarsi sui murales che riproducono opere di grandi pittori

Clientela tranquilla, spesso affezionata e costante. Locale per famiglie e per incontri sereni. Accoglienza calda, servizio molto famigliare, perfettamente in linea con il tipo di clientela. Grande attenzione alla pulizia, e non è una qualità molto diffusa in locali che non hanno pretese stellate.

Siamo a Milano, e il conto non può non risentirne

Può trovarlo caro chi arriva da città dove il costo della vita è molto più basso. Ma per le medie meneghine, Murales è più che abbordabile, con prezzi medi, anche quando si rinuncia alla pizza, cotta in forno a legna, per avventurarsi nell’ottima cucina, scegliendo i piatti più complessi e accompagnandoli con una buona bottiglia.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



The Gentlemen's family

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST