fbpx


Ho bisogno di ferie
Per stare a casa
Sono in smart working
Praticamente non stacco mai
Quel momento sacro in cui smetto il lavoro e torno a casa
La mia casa
Non esiste più
Non mi lamento e mi adeguo perché sento il profondo dolore che scorre altrove molto più forte ma vicino
Tutto è irreale
Col mio mestiere ogni tanto bisogna tornare in sede
Vuota o quasi
Ma mi arriva una pianta
Che meraviglia
Cosa ho fatto per meritarla
Nulla infatti
Una calla
Nel linguaggio sottile dei fiori, la calla , dal greco “kalós”, è simbolo di una bellezza pura e incontaminata, delicata e raffinata
”Il fiorista non può più venderle e allora ha pensato di regalarle a noi dipendenti” mi dicono
Non so dire la pena e lo strazio che ho dentro e che mai avrei immaginato.
La guardo: E’ meravigliosa questa pianta dal colore quasi rosso
Sul vaso una scritta
Il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e prezioso di tutti
Mi auguro nel profondo che un dono così bello sia ricambiato dalla vita
Cercherò di prendermi cura di te piantina mia


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST