fbpx
Usarci


Ci siamo ormai dentro da settimane, in questa estate che timidamente assume i caratteri tradizionali del caldo e del sole a picco, spingendo gli italiani a cercare refrigerio e relax nelle numerose località di vacanza sparse lungo tutta la penisola.

Anche se il tempo è stato instabile fino a ieri, la voglia e il calore dell’estate avanzano, rendendo tutti meno reattivi al tran-tran quotidiano, lavorativo o di vita personale, smaniosi solo di mettersi in costume sulla playa e dimenticarsi di tutti i problemi che ci assillano.

Perché oltre alla crisi economica che ormai è divenuta nostra fedele compagna di viaggio da anni, ora si sono aggiunte: le vicende dell’immigrazione fuori controllo e le quotidiane polemiche fra chi ne vorrebbe di più e chi invece vorrebbe chiudere i porti e tutti a casa loro; fra costoro c’è il “nuovo governo del cambiamento” nato dal contratto stipulato fra Lega e M5S dopo le ultime elezioni politiche che non hanno deciso un vincitore, un governo che non piace a nessun partito che non vi partecipa e, non si capisce perché, nemmeno al sistema dei media e alla Magistratura; da cui sono scaturite altre polemiche e lotte fra coloro che amano la patria e le vecchie regole della politica (cd. Sovranisti) e coloro che invece vorrebbero rivoluzionare tutto, ogni volta, ogni giorno, senza se e senza me, senza limiti né confini, solo perché ce lo chiede l’Europa o chissà chi (cd. Progressisti); infine, c’è stata la vittoria della Francia ai Mondiali di Calcio in Russia, che ha dato il colpo di grazia ad un popolo frastornato e disilluso della grandezza nazionale… perché se la Francia vince la Coppa del Mondo e noi non riusciamo nemmeno a qualificarci allora il guaio è serio!

Quindi tutti al mare, a mostrare le chiappe chiare e i portafogli mezzi vuoti, gli smartphone e i tablet di ultima generazione appena comprati nei centri commerciali che non chiudono mai, l’auto nuova acquistata a rate (tanto i contanti non li accettano più) giusto per mostrarla agli amici delle vacanze. Dimentichiamoci quindi di quello che ci circonda, evadiamo dalla bruttura di una vita sempre più triste e incerta, alla ricerca di quella felicità perduta di quando eravamo bambini, o semplicemente di quando avevano la Lira in tasca (in ogni senso).

Ora o mai più! Diamoci dentro col divertimento e le abbuffate di pesce fresco e di porchetta allo spiedo, condite con fiumi di vino e liquori solo di produzione nostrana! Al diavolo la dieta vegana e persino quella mediterranea! Svuotiamoci la testa dai consigli non richiesti dei tuttologi da talk show e dalle raccomandazioni di Mamma Rai!

Andiamo al mare (o in montagna per chi la preferisce) e godiamocela questa estate che anche quest’anno è tornata ad allietarci e alleggerirci (anche nel portafoglio). Che poi alla Francia glielo facciamo vedere noi come muore un italiano…


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST