fbpx



Le compravendite immobiliari realizzate nel 2018 hanno visto nel 35% dei casi acquirenti single, mentre nel 2017 la percentuale si attestava al 29%.

Nell’ultimo anno vi è dunque stato un rilevante incremento del 21%. A fotografare questa situazione è SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare gente nuova e molti nuovi potenziali partner.

Secondo il sondaggio del portale dedicato allo speed date, realizzato su un campione di 4 mila persone di entrambi i sessi, nell’acquisto della casa i single battono le coppie senza figli che arrivano al 28% e si collocano quasi a pari livello delle coppie con figli, che costituiscono il 37% del totale.

«I single pagano spesso un canone di locazione più alto di chi è in coppia. Gli appartamenti più piccoli costano infatti in molti casi un affitto che nelle grandi città è proporzionalmente quasi il doppio rispetto a quello che si pagherebbe per un immobile di più ambia metratura. Così un numero sempre maggiore di single sta optando per comprarsi casa» commenta Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it.

«Il denaro versato per pagare gli affitti è una spesa che non produce alcun vantaggio, soprattutto in un momento come questo in cui gli affitti diventano sempre più cari mentre accendere un mutuo diventa sempre più conveniente» aggiunge Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it.

Secondo quanto rilevato dal portale, l’85% delle compravendite realizzate nel 2018 da parte dei single ha riguardato l’acquisto della prima casa. Ma c’è anche un 13,0% di single che ha acquistato una seconda proprietà per investimento ed un 2% che lo ha fatto per avere una casa per le vacanze e il tempo libero.

Nella categoria «single» presa in esame nell’indagine di SpeedDate.it sono stati inclusi tutti coloro che hanno dichiarato di vivere da soli, includendo quindi celibi, nubili, separati, divorziati e vedovi.

SpeedDate.it ha poi approfondito anche il contesto delle locazioni da parte dei single. Tra chi nel 2018 piuttosto che acquistare una casa ha preferito prenderla in affitto, è risultato che il 48% è stato motivato da una pura scelta abitativa, mentre il 39% lo ha fatto per motivi di lavoro ed il 13% per motivi di studio.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Continua a leggere

Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST