fbpx


Forte dei Marmi celebra il noto stilista Renato Balestra e lo fa con una mostra antologica di abiti e disegni, che mettono in risalto il talento creativo di questa indiscussa icona dell’alta moda, non solo italiana.

Il tratto distintivo della sua produzione sartoriale è il blu ed il Fortino di piazza Garibaldi, che ospita la mostra, non può non venire, per l’occasione, illuminato di blu.

L’esposizione dedicata Renato Balestra è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Forte dei Marmi, nell’ambito del cartellone “Estate al Forte 2019”, in collaborazione con il comitato Villa Bertelli, grazie all’interessamento del presidente Ermindo Tucci.

All’indomani dell’inaugurazione, giovedì 4 luglio prossimo, la mostra sarà visitabile al pubblico tutti i giorni fino al 4 agosto prossimo, in un allestimento in cui le creazioni di alta moda di Renato Balestra dialogheranno con le opere scultoree e pittoriche dell’artista Antonio Nocera, approdato due anni fa a Washington con il suo Libro d’artista dedicato a Pulcinella ed impegnato anche nel lavoro illustrativo delle fiabe, in particolare quella dedicata al celebre burattino Pinocchio, in collaborazione con la Fondazione Collodi.

L’esposizione comprende una selezione inedita di opere dello stilista, a partire dalle sue creazioni risalenti agli anni Settanta, poi agli anni Ottanta e Novanta, fino all’esposizione completa dei costumi di scena per il Balletto del Lago dei Cigni, che ha debuttato il 2 giugno scorso per l’Opera di Belgrado.

La serata inaugurale, dal titolo “Celeblueation“, sarà arricchita da un duplice evento in programma nel Giardino d’Inverno a Villa Bertelli. Al maestro sarà dedicato il Concerto per pianoforte ed orchestra, protagonista l’Orchestra Domenico Scarlatti, con trentotto professori; al pianoforte suonerà l’enfant prodige Edoardo Scarlatti, di appena quattordici anni, ma già noto a livello nazionale.

Nella seconda parte della serata l’Orchestra farà da cornice alla consegna allo stilista del premio “La Villa 2019“. Sarà la riproduzione del cavallino di Arturo Dazzi, ad opera della Fonderia del Chiaro di Pietrasanta. L’omaggio a Renato Balestra sarà poi tributato alla Fondazione Zeffirelli di Firenze ed al castello Miramare di Trieste.

La passione per l’arte ( Renato Balestra dipingeva già all’età di quattordii anni) permea profondamente tutta la produzione dello stilista e si coniuga in una linea classica, molto raffinata, alla quale non sono estranee anche scelte d’avanguardia. Amante dei viaggi, Balestra è anche un fine estimatore dei colori e della ricchezza dell’ Oriente. Nella sua arte sartoriale è risultato, infatti, fondamentale il suo rapporto con il colore, noto come “blu Balestra”, carico di immaginazione ed aperto a nuove sperimentazioni, in una sfida continua, alla ricerca di nuove tonalità.

Celebluetion, mostra dedicata a Renato Balestra

Forte Lorenese, piazza Garibaldi, Forte dei Marmi

Dal 5 luglio al 4 agosto 2019, tutti i giorni dalle 18.30 alle 23.30


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST