fbpx


Beati i popoli che non hanno bisogno di eroi

è la frase che Brecht nella Vita di Galileo fa pronunciare al grande scienziato, subito dopo l’umiliante abiura alla quale fu costretto di fronte al Tribunale dell’Inquisizione in risposta ad un’ingenua osservazione del suo interlocutore, A. Sarti, il quale aveva definito “sventurata la terra che non ha eroi”.

In questo drammatico periodo storico che stiamo attraversando a causa della diffusione del Covid-19, il pianeta Terra tutto e anche la nostra città si trovano nella sventurata condizione di aver bisogno di quegli eroi che da sempre combattono quotidianamente in prima linea per garantire la salute di tutti noi, di accudire e curare i contagiati e continuare in ogni caso la cura e le terapie per i malati generici e intensivi. Questi eroi sono i nostri medici ed il personale infermieristico dei reparti di terapia intensiva, lunga degenza e pronto soccorso. Purtroppo l’emergenza alla quale bisogna fare fronte in questi giorni ha evidenziato, da parte degli operatori sanitari impegnati alacremente senza requie, la carenza di alcuni dispositivi di sicurezza indispensabili al contenimento del contagio quanto mai subdolo ed indiscriminato.

Sovente i gangli della burocrazia e la carenza materiale sanitario impongono tempistiche e prassi che si scontrano con la drammatica urgenza contingente. Non possiamo permetterci di attendere oltre. Bisogna agire subito! Il momento richiede uno sforzo unanime e rapido da parte di tutti. Di noi e voi che lavoriamo da casa, che stiamo giustamente rispettando le norme e i divieti imposti dal Decreto Ministeriale -DPCM 11 marzo 2020 – di non uscire di casa ed avere comportamenti individuali etici e responsabili.

Per questo motivo la Fondazione Caterina Farassino ha deciso all’unanimità, su proposta della sua Presidentessa Valentina e del Comitato Scientifico tutto, di fare una deroga allo Statuto fondativo che prevede interventi mirati di raccolta fondi con la finalità del sostegno e della tutela dei bambini – come era nel sogno incantato che vedeva attraverso gli occhi di Caterina – e di destinare i proventi delle raccolte fondi del 2019 e di aprire oggi – con delibera di massima urgenza – un crowdfunding specifico chiamato RESPIRA TORINO mirato all’acquisto immediato ed urgente, con consegna immediata ed urgente, dei dispositivi di profilassi e sicurezza:

Visor, Occhiali, Tute in Tyvek, Mascherine FPP3, Termometri auricolari con coprisonda monouso.

Ad oggi sono state consegnate 380 tute in Tivek al reparto Covi2 dell’Ospedale Molinette, 80 tute in Tyvek al reparto Covid dell’Ospedale di Rivoli. Sono stati ordinati 15 termometri auricolari per l’Ospedale “Umberto I” Mauriziano e verranno consegnati tra circa 7 giorni. 500 mascherine FPP3 sono in arrivo per gli Ospedali Torinesi e la consegna è stata stimata in 7-10 giorni.

Il ricavato della raccolta fondi, lanciata oggi tramite tutti i canali di comunicazione a nostra disposizione, sarà devoluto ai Reparti Covid della Città di Torino.

Si potrà fare una donazione attraverso il portale di Crowfunding Gofundme al seguente link:

https://www.gofundme.com/f/respira-torino

oppure all’Iban della Fondazione Caterina Farassino : IT43P0608501000000000020300


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST