fbpx


Cosa vedono i tuoi occhi persi nel vuoto?

Sei sempre seduta nello stesso posto, sulla stessa sedia di fronte all’ascensore quando arrivo al terzo piano della casa di riposo a salutare mia zia.
Io ti guardo, tu mi guardi, ma non so se mi vedi.

Cosa pensano i tuoi occhi fissi verso quel luogo indistinto e lontano?

Sembri serena e sorridermi amabilmente, ma il tuo sorriso dolce, stampato nel volto, rimane anche dopo che me ne sono andata.
Lo immagino solo io quel guizzo di luce che mi pare di intravedere al mio passaggio.

Cosa ricordano i tuoi occhi di me?

Eppure io so di averti conosciuta in qualche luogo della mia vita, perché ricordo esattamente la tua fisionomia, la tua gentilezza e il tuo sorriso.
Forse in qualche negozio da me abitualmente frequentato o in qualche cancelleria del Tribunale. Anche se ora sei ferma e pesante mi sembra di vedere mentre ti muovevi sicura con grazia e dolcezza nei luoghi consueti che ora non so decifrare.

I tuoi occhi sono giovani per essere in questo posto.
Ma non credo sia per questo che sei sempre sola e nessuno sembra accorgersi di te. Io ti sorrido, sperando che il mio incerto ricordo in qualche modo ti arrivi e ti faccia compagnia.

Vorrei sapere chi sei.
Ma quel tuo sguardo così distante ti ha trasformato a tal punto da impedirmi di riconoscerti davvero.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST