fbpx
Usarci


Annata agraria a più volti, quella del Piemonte. Come sempre succede poiché l’agricoltura dipende da una serie di fattori estremamente variabili.

Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte, ha fatto il punto insieme al direttore Ercole Zuccaro.

In particolare il 2018 è stato positivo per il mais, per il riso, per la soia.

Eccellente la vendemmia e di buona qualità il raccolto di pesche, mele e piccoli frutti, con prospettive soddisfacenti per le vendite.

Male il nocciolo e la castagna, male anche grano, orzo e verdura primaverile.

Sul fronte dell’allevamento si è ripreso il mercato di polli, tacchini e uova, sono stabili i prezzi per la carne di bovini francesi mentre cresce il prezzo della razza piemontese e cala quello dei suini.

Notizie positive, infine, per l’apicoltura e la produzione di miele.

Ma se il quadro complessivo è tutt’altro che negativo, non mancano elementi di preoccupazione.

Per la concorrenza asiatica sul fronte del riso, ad esempio, o su quella dell’Europa dell’Est per la produzione dei mirtilli. Per le difficoltà nel raggiungere accordi di filiera o per gli intoppi burocratici per utilizzare i voucher. Senza dimenticare le carenze infrastrutturali che penalizzano le esportazioni.

Così, in Piemonte, le 78mila aziende agricole del 2000 si sono ridotte a 53mila.

Aziende di maggiori dimensioni e con un minor numero di lavoratori complessivi.

Ma a preoccupare maggiormente è forse la riforma europea della Pac. A Bruxelles si stanno decidendo i tagli di bilancio e il settore primario è il più colpito.

Ma il parlamentare Flavio Gastaldi ha tranquillizzato Confagricoltura spiegando che dopo il voto di primavera per il rinnovo del parlamento europeo la discussione sulla Pac riprenderà da capo, e su basi ovviamente molto diverse e meno penalizzanti.

Quanto ai voucher, Gastaldi ha spiegato che i problemi sono stati causati dall’Inps e ha assicurato che, comunque, si cercherà di migliorare il provvedimento per renderlo più agevole e snello.

Positivo, infine, l’accorpamento ministeriale di Agricoltura e Turismo, due comparti che possono collaborare e crescere insieme.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



MEDICAL LAB

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST