fbpx



La luce blu emessa dai nostri smartphone accelera la comparsa delle occhiaie e questo, ormai, è un dato di fatto.

Un problema talmente reale che oggi ha anche un nome, inquinamento cutaneo, caratterizzato dalla cattiva abitudine di consultare dispositivi elettronici di notte, quando siamo già a letto, al buio.

È arrivato il momento di appuntarsi alcuni semplici accorgimenti, necessari al fine di prevenire l’invecchiamento precoce della pelle e del nostro sguardo.

Che cos’è la luce blu?

La luce Hev (High-Energy Visible Light) è considerata una delle possibili cause dell’invecchiamento precoce della pelle e della comparsa di occhiaie.

Nonostante il suo nome sia quasi sconosciuto, essa non è altro che la luce di colore blu emessa dai nostri smartphone, una luce concentrata in grado di provocare macchie, rughe e quel colorito grigiastro che ci fa tanto sentire a disagio.

Per non parlare delle occhiaie, la cui comparsa è certamente più rapida e visibile e avviene prevalentemente la notte, quando le cellule epiteliali si rinnovano.

Non è un caso se, nel mondo dell’oculoplastica, le richieste di trattamenti filler (https://oculoplastica.it/service/occhiaie-e-cerchi-scuri-non-chirurgico/) a base di acido ialuronico siano aumentate esponenzialmente.

Comparsa notturna delle occhiaie: è arrivata l’ora di correre ai ripari

La domanda che il mondo della medicina estetica si pone è quanto questa luce blu incida sulla comparsa delle occhiaie.

Intanto, considerato che il mondo degli smartphone si evolverà sempre più e che saremmo sempre più a stretto contatto con essi, non possiamo fare altro che correre subito ai ripari.

Per esempio, cominciamo con ridurre la luminosità dei nostri smartphone e assicuriamoci che essi non siano troppo vicini ai nostri occhi.
Infine, procuriamoci un paio di occhiali “anti luce blu”, progettati appositamente per contrastare la luce di tutti i dispositivi elettronici.

In questo modo preverremo il precoce invecchiamento della pelle, con la conseguente comparsa di indesiderate rughe e macchie sulla pelle.

Questi non sono altro che semplici accorgimenti, ma potete considerarli come il primo passo verso una prevenzione più consapevole, necessaria alla protezione della salute del nostro sguardo.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST