fbpx
Usarci


Pare incredibile, ma questa volta c’è un giudice non a Berlino ma a Potenza.

Il Tar della Lucania ha infatti deciso di bloccare il tentativo del Pd di rinviare il voto regionale in Basilicata, accorpandolo alle europee, in modo da far rientrare in gioco il destituito presidente Marcello Pittella.

Il ricorso presentato dall’avvocato Grimolizzi e da altri sui colleghi è stato accolto ed a questo punto la Regione ha deciso di non fare ricorso e di rispettare la decisione del tribunale.

In fondo, forse, è un vantaggio per lo stesso Pd dal momento che perdere tempo prolungando un’agonia senza rispettare le scadenze elettorali, e solo per ripresentare Pittella, rischiava di essere un boomerang, considerando i risultati negativi ottenuti dal governatore decaduto.

Non basta Matera capitale della cultura per nascondere le difficoltà, anzi la crisi, della Lucania.

Le perforazioni petrolifere non hanno portato benessere ma, in compenso, hanno fatto aumentare le morti per cancro. Un bel risultato, indubbiamente.

Le infrastrutture continuano ad essere inadeguate, il turismo non è decollato al di là di Matera dove si rischia un eccesso di richieste in relazione alle disponibilità.

La sanità rappresenta un incentivo al turismo dei malati verso le strutture del Nord ed anche questo non è certo il modo migliore per frenare l’esodo della popolazione ed in particolar modo di quella giovanile e più preparata.

Adesso i lucani saranno chiamati a giudicare, in tempi brevi, i politici che hanno così mal governato ma anche le proposte di chi si candiderà per assicurare un cambiamento radicale.

Mica un’impresa facile. Perché è sacrosanto giudicare negativamente la pessima gestione di chi ha determinato una simile situazione, poi però serve competenza per cambiare davvero e per restituire la speranza alla Lucania.

Non bastano ricettine moderate, le piccole iniziative di piccole menti; occorre un progetto forte, coraggioso, complessivo, basato sulla qualità in ogni ambito. Il contrario di ciò che ha fatto Pittella, certo, ma chi avrà la forza e la credibilità per cambiare davvero?


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Continua a leggere

The Gentlemen's family

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST