fbpx


Se le destre, in Italia, avessero davvero qualche velleità di governo, stamattina sarebbero arrivate in massa all’Hotel Posta di Montagnaga di Pinè, in Trentino, dove si svolge l’annuale workshop del think tank Il Nodo di Gordio e del centro studi Vox Populi. Perché, per una volta, avrebbero potuto imparare qualcosa su temi che svariano dai rapporti con la Cina a quelli con la Turchia, passando per le politiche di rilancio turistico e per le necessità delle forze armate italiane.

Perché occuparsi di ciò che succede nel mondo serve per occuparsi di ciò che andrebbe fatto in Italia. Ovviamente le destre non ci saranno. Perché imparare è più faticoso rispetto al procedere per slogan senza senso. E poi può essere fastidioso scoprire di non sapere nulla. Di essere allo stesso livello di un Giggino qualsiasi. Meglio occuparsi di mascherine, di banchi scolastici con le rotelle. Meglio litigare con la nullità cosmica di Azzolina. Sicuramente più facile.

Perché per capire le analisi sui rapporti tra Usa e Cina occorrerebbe conoscere un briciolo di geografia. Perché per comprendere opportunità e rischi rappresentati dall’Africa occorrerebbe avere una vaga idea di quali siano i Paesi africani. Perché per criticare i giornali di servizio che si sorprendono delle iscrizioni dei latinos alle Università della California bisognerebbe aver studiato che la California è stata scippata dagli Usa al Messico. (Visti i livelli delle destre occorrerebbe anche spiegare la relazione tra latinos e messicani).

Il mondo va avanti anche con la pandemia. Il conflitto tra Usa e Cina si inasprisce, le polemiche contro la Russia aumentano, l’Europa cerca un ruolo, l’Egitto si muove, l’India cerca uno spazio, l’Africa cresce, l’America Latina si agita. La sinistra italiana pensa a favorire l’immgrazione e la destra si dimena tra un mojito, una pippa su una canzone ed uno sfascio fisico ed intellettuale di quello che era stato il primo partito. (E poi è estate, riflettere indossando la mascherina potrebbe far male alla salute).


Reader's opinions
  1. enrico+chiais   On   27 Luglio 2020 at 13:41

    ma fare un ultimo tentativo per scrivere una bozza di cose da fare e spiegargli quello che non sanno di pensare….. forse fare massa critica potrebbe ancora salvare qualcosa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST