fbpx


Persino il Tgpd5 si è accorto che in Italia si sta esagerando con la droga e gli effetti sono devastanti. Delitti sempre più efferati, violenze gratuite, aggressioni immotivate.

Le persone più deboli come vittime predestinate, ad iniziare dalla cerchia famigliare: bambini, donne, anziani.

Ovviamente il tg che sostiene Forza Botulino ed il Pd ha scaricato la responsabilità sul governo che non pagherebbe gli straordinari alle forze dell’ordine impegnate nel contrasto allo spaccio di droga. Altrettanto ovviamente si è accuratamente evitato di sottolineare che polizia e carabinieri arrestano a ritmo continuo gli spacciatori che, a ritmo continuo, vengono immediatamente rimessi in libertà dai magistrati. Dunque non solo gli interventi delle forze dell’ordine non servono a limitare la diffusione della droga ma rappresentano anche una fonte di demoralizzazione e demotivazione per chi vede frustrato ogni tentativo di compiere il proprio dovere.

Ma il problema non è solo rappresentato da magistrati che non vogliono fermare gli spacciatori. Forse è persino più grave l’atteggiamento del solito mondo dei bobo, dei radical chic, dei titolari del pensiero unico obbligatorio. Quelli per i quali la libertà individuale è un diritto assoluto e, dunque, anche quella di drogarsi senza limiti. Fregandosene delle conseguenze, del disastro provocato nel complesso della società. Cervelli in pappa, energie dissolte, una società di individui distanti ed incapaci di coesistere, di collaborare, di comunicare.

Al di là degli aspetti legati al finanziamento della criminalità organizzata. Ogni sniffata arricchisce le mafie, ma per i titolari del pensiero unico obbligatorio questo è irrilevante a fronte della libertà del singolo di utilizzare le droghe preferite. E sono pronti a scatenare i loro media di servizio per contrastare ogni eventuale tentativo di introdurre dei limiti, dei divieti, delle forme di repressione obbligatoria.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST