fbpx


Sinisa Mihajlovic ha annunciato di avere la leucemia. Ovviamente tutti augurano al forte e simpatico ex giocatore ed ora allenatore di vincere la difficile battaglia, da guerriero qual è.

Una battaglia che è combattuta da un sempre più vasto numero di persone. Non solo anziani, che hanno minor capacità difensiva, ma anche giovani, sportivi, gente che conduce una vita sana.

Il cancro, in qualsiasi forma, dilaga ed ormai solo qualche tribunale riesce ad inventarsi che non esistono legami con l’inquinamento ambientale provocato da ogni genere di predatori. In galera dovrebbero finire, senza sconti, tutti coloro che sostengono l’inevitabilità dei veleni per garantire posti di lavoro. Si uccidono centinaia di bambini, donne, uomini per poter assicurare qualche decina di posti di lavoro sottopagati. Fumi tossici, residui tossici smaltiti in modo approssimativo perché bisogna ridurre i costi. E di fronte alla sacrosanta richiesta di tutelare la vita delle migliaia di persone che vivono nei dintorni delle fabbriche, si minacciano chiusure degli impianti produttivi.

Ma colpevoli sono anche i predatori che, con retribuzioni ridicole, obbligano gli sfruttati a nutrirsi con alimenti di dubbia provenienza e di nessuna qualità. Cibo ai pesticidi, bevande che distruggono lo stomaco, in nome del business.

Non bastano le banalità di Greta e di chi specula sulle sue dichiarazioni. Non è rinunciando ai viaggi in aereo che si modifica un sistema globale basato sullo sfruttamento degli esseri umani prima ancora che dell’ambiente. È il business ad ogni costo che avvelena il mondo ed è il business che approfitta delle malattie per guadagnare ulteriormente. L’essere umano come bancomat per avvelenatori e per chi sforna medicine contro gli avvelenamenti.

Se non si esce da questa spirale gli annunci come quello di Sinisa diventeranno una tragica abitudine. D’altronde è già la triste realtà di troppe famiglie italiane ed il trend è in continuo peggioramento. Ma bisogna garantire l’occupazione ed accettare di crepare presto per migliorare i conti dell’Inps.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST