fbpx


Forse il Gattopardo può essere ambientato in Grecia. Dove si è votato ed ha vinto Mitsotakis, di Nuova Democrazia (centrodestra), spedendo all’opposizione Tsipras tra i pianti dei conduttori del Tg3 e del TgPd5.

Ma come è stato possibile? Il compagno Tsipras ha tradito la Grecia per zerbinarsi di fronte alle pretese dei figli di Troika e quei cattivoni dei greci si sono arrabbiati?

Mica tutti, sia chiaro. Syriza, il partito di Tsipras, ha comunque raggiunto percentuali che Zingaretti manco si sogna. Sarà la “sindrome di Stoccolma” o la rassegnazione, nella consapevolezza che tutto è stato cambiato affinché nulla cambi davvero.

Perché Kyriakos Mitsotakis non è altro che l’erede di una dinastia politica che, quando ha governato, ha portato la Grecia al disastro. Ed ora promette meno tasse e privatizzazioni. Le stesse privatizzazioni, con svendita agli investitori stranieri, imposte da Tsipras. L’unica differenza è che il compagno Tsipras ha finto di essere obbligato a piegarsi alle imposizioni dei figli della Troika mentre Mitsotakis è un esponente di quel turbocapitalismo arrogante e sfruttatore che tanto piace agli euro cialtroni.

Ma allora perché cambiare? Forse perché i greci non hanno perdonato a Tsipras le centinaia di bambini morti per denutrizione o per l’impossibilità di curarsi, le migliaia di anziani lasciati morire per lo stesso motivo senza che monsu Bergoglio si indignasse: i bambini e gli anziani greci non sono esseri umani. E tutto questo mentre Tsipras impegnava risorse pubbliche a favore dei migranti. Ecco, questo non gli è stato perdonato, più ancora del taglio delle pensioni e degli stipendi.

Con il turbocapitalista Mitsotakis non cambierà nulla per le condizioni popolari, ma almeno verranno eliminati gli interventi a favore degli stranieri e penalizzanti per i greci.

Da notare la scomparsa dal parlamento greco della destra estrema di Alba Dorata che non ha saputo conservare l’elevato favore popolare ottenuto in precedenza. Forse per cercare l’inutile “voto utile” ma non è che alle elezioni europee il movimento di estrema destra abbia ottenuto grandi risultati. Un motivo di più per cercare le ragioni di una crisi pesantissima.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST