fbpx


Per riprendersi la scena il bugiardissimo Renzi è pronto a tutto. E dopo aver buttato a mare Letta (Enrico stai sereno..) ora attacca Gentiloni e Minniti, compagni che sbagliano per aver cercato di mettere un freno all’invasione che, bugiardissimo dixit, non rappresenta un pericolo.

Magari Renzi potrebbe andare a raccontarlo ai famigliari dell’ultima vittima di una grande risorsa che, mentre ci stava pagando le pensioni, ha ammazzato un uomo a Napoli. E magari potrebbe dichiarare qualcosa di intelligente anche il signor Parolin che, dalle mura del Vaticano, sostiene che l’unica cosa importante è la vita delle persone. Ma quando a perdere la vita è un lavoratore italiano ucciso da una grande risorsa, Parolin perde la parola.

Forse Salvini, invece di limitarsi alle dichiarazioni roboanti, dovrebbe cominciare a fornire un po’ di indicazioni sugli ospiti non invitati e che delinquono. Spiegando chi ha favorito l’arrivo in Italia del criminale, quale Ong lo ha “salvato”, quale struttura lo ha mantenuto a spese nostre, chi si è occupato di favorire (sempre a spese nostre) integrazione ed inserimento. E poi comunicando i nomi di magistrati che, eventualmente, hanno evitato di tenere in carcere gli ospiti che hanno compiuto reati.

Così, tanto per informazione. Affinché i vicini di casa di salvatori, buonisti, volontari a pagamento, magistrati anti italiani, sappiano con chi hanno a che fare. Perché è giusto sapere chi sono i complici di chi vende morte, di chi uccide, di chi ruba. Ovviamente nessun tribunale li condannerà mai, lo si è visto nelle ultime vicende di Lampedusa. Ed allora che la condanna sia morale. Sia negli sguardi disgustati dei vicini, nell’evitare inviti a cena, nel rifiutare il dialogo anche sulle condizioni del tempo.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST