fbpx


E che sarà mai signora mia? Un nordafricano brucia una sede della polizia municipale e muoiono un paio di donne anziane che vivevano nel palazzo? Ma lo fanno anche gli italiani. Chi non è mai andato in giro con una tanica di benzina per dar fuoco ad uffici pubblici ed abitazioni private?

Ecco, queste sono state alcune delle immancabili reazioni dei buonisti in servizio permanente effettivo, dei sostenitori del pensiero unico obbligatorio, degli sbarchisti ad ogni costo.

D’altronde sono i figli ed i nipoti di chi aveva difeso i responsabili del rogo di Primavalle dove alcuni ultrasinistri avevano bruciato vivi un bambino di 9 anni ed un suo fratello ventenne. E che sarà mai? Capita, se non sei dalla parte giusta.

Chissà come era arrivato in Italia, l’assassino di Mirandola. Con qualche barcone? Aiutato da qualche Ong? Poco importa: era stato espulso ed era sempre qui. D’altronde anche se poliziotti o carabinieri lo avessero nuovamente bloccato, ci avrebbe pensato qualche magistrato a rimetterlo subito in libertà. E mentre due anziane donne morivano, il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, continuava ad inneggiare ai migranti fregandosene delle vittime. In piena sintonia con il suo datore di lavoro, quel Monsu Bergoglio prontissimo ad invitare in Vaticano la famiglia Rom minacciata dopo aver ottenuto una casa popolare ma non altrettanto pronto ad invitare in Vaticano i parenti di una anziana donna massacrata da altri Rom nel corso di una rapina. Colpevole, l’anziana donna, di essere morta creando problemi di immagine ai Rom e al Vaticano.

Ciò non toglie, comunque, che la politica anti invasione sia deludente. Si sono drasticamente ridotti gli sbarchi ma si è fatto troppo poco sul fronte dei rimpatri. Responsabilità non solo di Salvini ma anche di Moavero, perché è il ministro degli Esteri anche se nessuno se ne accorge. Colpa di chi si occupa di economia e che non prevede contromisure economiche e finanziarie nei confronti dei Paesi che non collaborano e non si riprendono i loro cittadini ma continuano ad incassare aiuti dall’Italia e non hanno barriere per esportare i loro prodotti. Colpa di Conte che nei suoi tour in giro per il mondo non ha portato a casa neppure un accordo su questo fronte. Colpa di Bonafede che, da ministro della giustizia, non impedisce ai magistrati di fare opposizione politica.

Ora aspettiamo qualche consueta giustificazione per l’assassino. Fuori di testa, depresso, si sentiva discriminato, si sentiva odiato, non gli avevano garantito ville e caviale. Il repertorio è noto, signora mia se ne faccia una ragione. E non vada ad abitare vicino ai vigili urbani.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST