fbpx


Produci, consuma, crepa. Un giornalista ipocondriaco ha ricordato che il meccanismo funziona esclusivamente se si segue questo preciso ordine. Invertendo l’ordine degli addendi il risultato cambia, e di molto.

Eppure, di fronte alla caduta del Pil, nessuno pare farci caso. Come non si fa caso al fatto che la crisi economica italiana era precedente all’Elsavirus che elimina gli anziani e migliora i conti degli enti di previdenza, Inps o Enasarco che sia.

Ovviamente è sacrosanto pensare al dopo emergenza. Prepararsi ad un nuovo modello di sviluppo. E non perché il terrore del virus rivoluzionerà i comportamenti individuali ma perché la situazione attuale sta già facendo scoprire nuovi modi di lavorare, di studiare. Il telelavoro, lo scuola online. Siamo ancora a livello pionieristico ma il via al cambiamento è stato dato.

Anche gli agenti di commercio dovranno confrontarsi con questo cambiamento. Sui social si moltiplicano gli inviti ad utilizzare i siti online per far conoscere i prodotti delle diverse aziende. Vedere e toccare un oggetto è diverso dal poterlo osservare solo su uno schermo. Parlare vis à vis è diverso dal confrontarsi attraverso un video. Stringersi la mano per confermare un accordo è diverso dal mandare una mail (per questo la stretta di mano è già stata abolita: saluti romani o pugni chiusi a seconda delle convinzioni politiche). Ma esiste ed esisterà sempre di più questa alternativa igienista.

Serviranno corsi di formazione, che ora non si possono fare se non online. E serviranno strumenti anche costosi per realizzare presentazioni decorose. Con una serie di conseguenze rilevanti su accordi, contratti, rapporti. Meglio pensarci per tempo per non ritrovarsi impreparati al momento di ripartire.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST