fbpx


Partecipare per poter cambiare. Questa volta pare che la stragrande maggioranza degli agenti di commercio abbia compreso che l’assenteismo non porta grandi risultati. E un sondaggio condotto dall’Osservatorio degli agenti di commercio evidenzia che il 72% degli interpellati intende esercitare il proprio diritto di voto.

Tra il 24 settembre e l’8 ottobre, infatti, circa 230.000 Agenti di commercio italiani potranno andare al voto per eleggere l’assemblea dei delegati di Enasarco e il sondaggio conferma un forte desiderio di cambiamento. Il 68% degli intervistati dichiara che voterà la lista “Solo Agenti in Enasarco”. Cresce la consapevolezza che il voto deve servire per bloccare il tentativo della politica e della finanza speculativa di impadronirsi delle pensioni degli agenti.

È chiaro che l’Enasarco deve essere amministrato da chi è del mestiere e conosce le esigenze degli Agenti di commercio. Il 70% degli intervistati ha dichiarato di essere d’accordo con l’affermazione che il rappresentante ideale deve “avere lavorato nel mio settore, perchè sono sicuro/a che conosce le mie esigenze”. Dunque colleghi ed ex colleghi, non banchieri amici di politici vari.

Le priorità degli Agenti non sono quelle di risanare il debito pubblico o i conti dell’Inps regalando le proprie pensioni, ma di avere un Ente previdenziale più vicino agli iscritti, una vera assistenza integrativa. Votano per semplificare l’Enasarco, per ridurre la burocrazia, per ottenere una comunicazione più diretta tra l’Ente e gli iscritti.

Ma solo una massiccia partecipazione al voto può davvero garantire un potere decisionale all’interno di Enasarco.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST