fbpx
Usarci


Sette anni che abbiamo la fortuna di assistere al festival che ormai è diventato fra i più importanti in Europa, sicuramente il più importante in Italia, stiamo parlando del Kappa Futur Festival.

Una crescita in positivo per il festival, nel 2011, 2 palchi e una ventina di dj come Carl Cox, Luciano, Capriati che hanno dato il via a questo successo.

Il 7 e 8 Luglio si aprono i cancelli di questa edizione, gia nei giorni precedenti la città inizia a riempirsi di turisti, tutti qui per un solo scopo, ballare per 24h: francesi, tedeschi, argentini, cileni, tante lingue diverse riunite per questo appuntamento.

La novità di quest’anno è il quarto palco, il Futur Stage, una line-up da fare invidia al mondo anche con l’assenza di zio Sven e Carlone, in supporto arrivano Eric Prydz, Luciano (assente da anni), Fatboy Slim e Joseph Capriati.

I grandi nomi calcano il palco già nel primo pomeriggio, i Martinez Brothers alle 14.30 arrivano nel main stage e l’affluenza è molto superiore a quella delle scorse edizioni, non mancano i resident torinesi, Lollino apre le danze alle 12.00 e Rude alle 14.00.

Una location suggestiva quella del Parco Dora, un posto dove ballare e respirare, con la possibilità di “camminare” e cambiare palco, studiato in modo perfetto per questo tipo di evento, il 50% del successo del Kappa è sicuro dovuto a questo.

Un pubblico internazionale, 50.000 persone con look e abitudini diverse unite solo dalla musica e dalla voglia di godersi questo show, a nostro parere i palchi quest’anno si sono superati con giochi di luci e visual di altissimo livello.

La conferma che questo festival è in continua crescita ci viene data dalla nostra sindaca Chiara Appendino che durante il set di chiusura di Capriati pubblica un video che ritrae la folla.

Stasera qui, al Kappa Futur Festival, 50mila persone da tutta Europa per un evento unico nel suo genere

Siamo stati benedetti anche da lei.

Grazie, ci vediamo il prossimo anno e l’after ve lo raccontiamo la prossima volta!


Le opinioni dei lettori
  1. Sergio   On   16 luglio 2018 at 16:03

    Anziché benedire L’Appendino prenda esempio e Smetta di uccidere Torino! Sembra essere tornati al proibizionismo…..

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST