fbpx


Mancava, per fortuna, Christian Raimo alla presentazione del Salone del libro che si svolgerà al Lingotto Fiere di Torino dal 14 al 18 maggio.

L’ex consulente della manifestazione libraria non sarebbe stato in linea con il titolo “Altre forme di vita” dal momento che si era appena schierato dalla parte degli assassini di un ragazzino di 16 anni, massacrato a sprangate solo per aver espresso idee diverse da quelle di Raimo. O, più semplicemente, per avere avuto idee a differenza di un personaggio squallido come Raimo.

Comunque, senza il peso di un simile individuo, il Salone del libro si appresta a ripartire dall’Irlanda, dal Canada e dalla Campania. Saranno questi i Paesi e la Regione ospiti d’onore. Ma, come ogni anno, altri Paesi ed altre Regioni saranno presenti all’appuntamento del Lingotto che, inevitabilmente, si tinge di verde. Verde ambientalista, ovviamente, senza nessun cedimento di tipo leghista. La Regione Piemonte ha cambiato colore ma il Salone no, resta rosso anche se incassa i contributi regionali.

Oddio, la conferenza stampa di presentazione ha avuto uno stile meno sovietico rispetto al passato, meno in linea con l’atteggiamento da servizio d’ordine di Lotta Continua o dei Katanga. Ma da qui a maggio ci sarà tempo per infarcire il programma di presentazioni ed eventi tutti rigorosamente a senso unico. Se poi le Regioni guidate dal centrodestra che parteciperanno al Salone non sapranno proporre, neppure nei rispettivi spazi, un’offerta culturale differente, sarà difficile incolpare i vertici del Salone.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST