fbpx
Usarci


Con il decreto sicurezza, e con la possibilità di difendersi da un’aggressione criminale in casa propria, diventa di grande attualità il libro scritto dal generale dei carabinieri paracadutisti Antonino Troia.

L’addestramento e la cinestesia per il tiro da sopravvivenza”, questo il titolo del volume pubblicato da Falco Editore, era stato pensato come manuale per istruttori e operatori.

Ma si trasforma ora in una lettura estremamente consigliata per tutti quegli italiani che si sono procurati, legalmente, un’arma per difendere se stessi e la propria famiglia.

Troia elimina subito l’illusione che la frequentazione del classico poligono di tiro, dove ci si allena prendendo la mira per colpire bersagli immobili, possa servire davvero. Perché un eventuale conflitto a fuoco con rapinatori ed aggressori vari è tutt’altra cosa.

Serve un allenamento completamente diverso, che non è solo fisico ma anche e soprattutto psicologico.

Il manuale del generale riporta, ad esempio, i dati sui colpi che vanno a vuoto in uno scontro anche a distanza ravvicinata. Una media dell’80%. Perché in chi non è addestrato subentra l’ansia, la paura, a volte il panico che tutto paralizza.

Sotto stress, soprattutto lo stress di trovarsi nella necessità di difendere la propria vita e quella dei propri cari, si modifica la postura, il movimento, la visione delle cose e delle persone.

Non c’è ovviamente il tempo di prendere la mira quando si decide di utilizzare un’arma.

L’istinto prevale sulla ragione ma anche i comportamenti istintivi possono essere addestrati, migliorati.

Il manuale contiene anche fotografie che illustrano la giusta posizione del corpo, dell’impugnatura.

Ma non mancano i consigli su come caricare e scaricare una pistola. Perché gli incidenti in queste due fasi sono molto più numerosi di quanto si pensi comunemente.

Importanti anche le analisi sulle reazioni mentali di fronte al pericolo.

Ma fondamentale è una indicazione tassativa fornita dal generale: la pistola non è un giocattolo e si deve impugnarla solo quando si è convinti di doverla utilizzare.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST