fbpx


Gabriele Farina, blogger torinese, si occupa di cinema e letteratura e organizza con il regista Pupi Oggiano il Torino d’Argento Tour Locations.

“Ancora pochi passi” (€uro 5,00 p. 71) pubblicato da Buendia Books, è il racconto avvincente e intrigante che Gabriele Farina ha tratto dall’omonimo film di Pupi Oggiano e parte di un progetto in divenire molto ampio, frutto di un’alchimia vincente di letteratura e cinematografia, iniziata con il precedente film “La paura trema contro” e il relativo libro di Corrado Artale, compreso nel catalogo della stessa casa editrice.

Torino: quattro persone, tre uomini e una donna, circondati da un’aura inquietante, sono convocati in una casa fatiscente da una donna elegante dai modi alteri e severi, che li guida in una stanza. Una volta entrati, sono invitati a sedersi su quattro sedie disposte di fronte a un piccolo trono, sulla parete di fronte si trova un interfono, mentre il misterioso padrone di casa, segue attento su un tablet le storie dei tre ospiti, motivo della loro convocazione.

Le storie, come un fiume di melma e sangue in piena, scorrono in una galleria di orrori che s’intrecciano mettendo in mostra la grettezza del male, spogliato di ogni grandezza, fino a sparire davanti agli occhi del genere umano. L’oscena meschinità dei tre personaggi riceverà la giusta e spietata ricompensa, quando il misterioso anfitrione si manifesterà, deluso e ferito, e la morte di Dio di Nietzsche sembrerà colpire anche la sua controparte, donando forse un intervallo di pace all’umanità, in un finale sorprendente e spiazzante.

Gabriele Farina, grazie a una scrittura incisiva, solida, sintetica, ha saputo padroneggiare abilmente la tensione cinematografica e lo scavo psicologico letterario, ritraendo le anime ei caratteri dei personaggi e l’anima plurale di Torino, fotografata nei suoi risvolti più oscuri, mascherati da un’apparente patina dorata, utilizzando magistralmente dramma e ironia, rifusi in una narrazione che brilla e avvince come la luce ambigua e affascinante di un diamante.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST