fbpx
Usarci


Fabio Montrucchio è un avvocaticchio torinese, certo non un principe del Foro

Si arrangia con piccole truffe legate agli incidenti stradali, un’evoluzione del classico avvocato parafanghista. Ma di truffa in truffa si ritrova coinvolto in un gioco troppo grande e pericoloso per un tipo come lui che sopravvive dopo un fallimento famigliare ed una carriera altrettanto fallimentare. Una vita ai margini, raccontata magistralmente da Giorgio Ballario nel suo ultimo libro, “Il destino dell’avvoltoio”, pubblicato dalle Edizioni Capricorno (208 pagine per soli 8,90 euro).

Ballario, giornalista della Stampa, è anche presidente di Torinoir, gruppo di giallisti torinesi che pubblicano spesso volumi collettanei di storie ambientate nella capitale subalpina. Ma Ballario è anche autore di gialli ambientati nell’Africa Orientale italiana in epoca coloniale.

Questa volta l’autore torna a Torino per raccontare non solo le vicende di un avvocato semialcolizzato ma anche di un ambiente che non compare quasi mai nelle cronache giornalistiche. Nessun Vip, nessun Sistema Torino anche se, in realtà, qualche intreccio si può intuire. Ma, essendo un romanzo giallo, non è il caso di anticipare troppi elementi per non ridurre il piacere della lettura.

Perché il libro è davvero piacevole, facile anche se drammatico. Si notano anche le frequentazioni di Ballario nel periodo in cui, per il quotidiano torinese, frequentava il tribunale e le aule giudiziarie con il corollario di avvocati, imputati e magistrati. Dunque competenza dell’autore nel ricostruire personaggi, collusioni, un sottobosco di piccoli delinquenti che rischiano per pochi spiccioli, anche perché hanno poco da perdere. E se finiscono in giri troppo pericolosi, è solo per sfortuna e non per scelta.

Chi si avvicina per la prima volta ai libri di Ballario sarà inevitabilmente spinto a cercare le altre opere dell’autore. Non solo i gialli coloniali, caratterizzati da uno stile diverso, ma anche e soprattutto “Il volo della cicala” che, per ritmo narrativo, è più simile al Destino dell’avvoltoio.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST