fbpx



Andrea Monticone, classe 1972, è nato a Torino dove vive. È un giornalista di cronaca nera per il quotidiano torinese “Torino Cronaca Qui” e scrittore.

Ha pubblicato il noir -rock “Marsiglia Blues” per la casa editrice 881 e, per Golem Edizioni, il romanzo “Ultimo mondo cannibale” e il thriller “La gatta e i diamanti”, il quarto libro della serie dedicata al capitano Sodano. “Un assist per morire” (€uro 12,00 p. 174) pubblicato da Buendia Books, è il suo ultimo romanzo, un testo originale e sperimentale, che conquista immediatamente lettori e lettrici.

Torino, Mark Andreani, 17 anni, è un fantasista eccezionale di una squadra della Lega Dilettanti, sulla strada di un futuro professionistico costellato di successi e soddisfazioni, accanto alla sua giovane moglie Valentina. Il suo sogno, però, s’infrange insieme a lui sull’asfalto, quando muore precipitando dal balcone di casa. Sulla morte di Mark, indaga il sostituto commissario della Squadra Mobile Max Brandi, omosessuale manifesto dal passato travagliato e il cuore malato per una ferita in servizio.

Inizialmente, sono prese in considerazione le ipotesi della disgrazia o del suicidio, presto accantonate quando l’autopsia rivela che il ragazzo era in overdose e qualcuno gli ha offerto assistenza per la morte. Brandi, nel corso delle indagini, incrocia la sua strada con quella di Pat Fornero, portiere e capitano, quarantenne a fine carriera, che aveva con Mark un profondo rapporto di affetto paterno. L’indagine si trasforma in una doppia partita, in cui entrambi giocano, in ruoli diversi, per il proprio riscatto. In un crescendo mozzafiato, tra lotte armate in farmacia e inseguimenti allucinanti, emerge la trama criminale intessuta di doping, corruzione, speculazioni immobiliari, giovani innocenti traditi e usati come carne da macello. Brandi e Fornero, in modo convergente e diverso, inchioderanno i colpevoli e renderanno un ultimo, commovente omaggio a Mark, in un finale struggente e appassionante.

Andrea Monticone ha realizzato con rara maestria un esperimento letterario audace e inedito cesellando con scrittura vigorosa e penetrante noir, docudrama, narrazione sportiva, flusso di coscienza di Joyce, armoniosamente unito alla musica rock, che intessuta nelle frasi e nelle parole, ne accentua forza e ritmo, alternando vigore e dolcezza, in una polifonia letteraria che avvince e commuove.


Le opinioni dei lettori

Rispondi

La tua email non sarà pubblicata. * Campi obbligatori




ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST