fbpx


Sul sito di enordovest compare un tenero ricordo della maestrina dalla penna rossa. Non solo un personaggio deamicisiano del libro Cuore, ma una insegnante torinese realmente esistita e scomparsa, quasi centenaria, nel secondo dopoguerra.

Una maestra appassionata, che amava il suo lavoro ed i suoi alunni. Simbolo di quell’Italia un po’ gozzaniana, tra buoni sentimenti e le buone cose di pessimo gusto. Un’Italia che sapeva affrontare sacrifici per crescere.

Poi si accende la tv e compare Raimo. Insegnante pure lui. Personaggio carico d’odio, simbolo della faziosità, dell’ipocrisia, della menzogna fatta sistema. Predicatore di intolleranza, perfetto per quella roba sconcia che chiamano scuola. Raimo va in tv indignato per l’assenza, poi trasformata in minoranza, di una donna nella trasmissione in cui è ospitato. Proprio lui che, quando era ai vertici del Salone del libro di Torino, era attorniato praticamente solo da maschi. E non protestava, manco un plissé. Gli andava bene così. Ha poi dovuto dimettersi per essere andato oltre nelle sue esternazioni squallide e faziose.

Ora si è trasformato nel guru di quella che Marcigliano definisce oikofobia, l’odio per ogni manifestazione di cultura locale. L’odio per se stessi, in fondo, e nel caso di Raimo sarebbe persino sacrosanto. Peccato che per lui non si tratti di doverosa autocritica ma di accuse nei confronti di tutti quelli che sono migliori di lui. Una folla immensa. L’invidia è una brutta cosa, se poi è un’invidia nei confronti della stragrande maggioranza della popolazione, diventa un problema serio. Ancora di più se un simile personaggio può provocare danni ad una intera scolaresca. Magari con il sostegno di Michela Murgia, un’altra che ha mille motivi per essere invidiosa del mondo che la circonda.

Ed allora è inevitabile rimpiangere la maestrina dalla penna rossa, o l’insegnante di Amore e ginnastica. Dei giganti a confronto con i nani di odio e social.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



Maina

ElecTO Radio

Current track
TITLE
ARTIST